Indietro

"UpV alleata della Lega già nel 2009 e nel 2014"

Paolo Moschi e Marco Buselli

La lista civica di minoranza "Uniti per Volterra" replica all'attacco del sindaco al consigliere Moschi, invitando a guardare al dopo Buselli.

VOLTERRA — "L'esperienza Buselliana è ormai finita - scrivono dalla lista civica "Uniti per Volterra" -. Ciononostante il duo Buselli-Baruffa non riesce a farsene una ragione, e con nuove cadute di stile, torna a prendersela, nonostante governi, con l'opposizione. Semplice: non hanno alcun argomento politico e hanno paura. Sempre più dimostrano la scarsa attenzione ai problemi concreti della città.

La Lista Civica Uniti per Volterra, lo ricordiamo agli elettori, è stata alleata della Lega nel 2009 e nel 2014, quando il partito non godeva di alcuna notorietà. Nel 2009 la Lista aveva parlato con quasi tutte le parti esistenti, eccetto il Pd: le uniche che ufficialmente si schierarono apertamente con noi furono Lega e Udc. Nel 2014 Lega e Forza Italia, con sigle centriste, con Buselli presente e compiacente.

Ricordiamo al Sindaco pro tempore che non è il massimo dell'eleganza parlare costantemente male della persona che l'ha lanciato e proposto come Sindaco in Upv nel 2009 garantendogli massima fiducia, per sostenere il ruolo di Primo Cittadino. Così come se c'è mai stato un renziano in Lista, o meglio in giunta perché di voti ne ha presi zero, quello è Baruffa, frequentatore di Leopolde e solitamente con i piedi in più staffe come oggi.

L'invidia evidentemente fa sparlare: l'ex assessore Moschi è riuscito ad avere rapporti istituzionali con tutte le parti, come da mandato civico. Per la Viabilità ha coinvolto l'ex Ministro Matteoli, l'ex Vice Ministro Nencini, il Consigliere regionale Mazzeo, sempre nell'interesse di Volterra e della Viabilità con risultati tangibili.

E oggi, Paolo Moschi con l’apporto di tutta la Lista Civica, continuerà con qualunque governo si presenterà, perché a noi interessa Volterra. Buselli invece, ha fallito sulla Sanità, scontrandosi con tutti e lasciandoci un ospedale ai minimi termini. Questo per la sua chiusura e mancanza di dialogo ormai note a tutti, come le "fughe sulla torre", per amore di giornalate e disprezzo della programmazione sanitaria.

La Lista Civica Unti per Volterra, che qualcuno ha usato come taxi, continuerà a vivere anche dopo Buselli, come e meglio di prima. Se ne faccia una ragione colui che ama buttare in "caciara", o meglio in "baruffa" ogni argomento. Ci pare chiaro, infatti, che l'assessore al commercio stia usando il suo rapporto con Buselli all'interno della sua lista per favorire il Pd alle prossime elezioni.

Noi per coerenza, certi che le politiche del passato siano state la vera causa del nostro declino, siamo e rimarremo alternativi al Pd e al suo seguito".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it