Indietro

Trent'anni di Fortezza è Naturae-overture

Si è conclusa nei giorni scorsi la prima fase del nuovo spettacolo prodotto all'interno del carcere, mentre proseguono le mostre e le installazioni

VOLTERRA — Applausi e forti emozioni per l’evento speciale, di questo secondo anno dei #trentannidifortezza, l’ouverture di Naturae, nuovo lavoro della Compagnia della Fortezza,drammaturgia e regia di Armando Punzo, in scena nel cortile e negli spazi interni della Fortezza Medicea/Casa di Reclusione di Volterra.

NATURAE-ouverture è una produzione di Carte Blanche e Tieffe Teatro con il sostegno di MiBACT - Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana, ACRI-Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio spa, Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, Comune di Volterra, Comune di Pomarance e Ministero della Giustizia-Casa di Reclusione di Volterra.

Molto seguiti gli incontri che hanno fatto da corollario allo spettacolo NATURAE-ouverture. Come Per Aspera ad Astra - come riconfigurare il carcere attraverso la cultura e la bellezza, il primo incontro, in cui si presentava il progetto nazionale di rete a sostegno del teatro in carcere (seconda edizione), a partire dal modello operativo della Compagnia della Fortezza. Mentre nel secondo incontro Punzo ha dialogato con Rossella Menna su Un’idea più grande di me (Editore Luca Sossella), biografia dell’artista e della sua Compagnia.

La serie di incontri si è conclusa con l'Utopia del teatro. Costruiamo il teatro stabile nella Fortezza di Volterra: presentazione dei progetti definitivi per la realizzazione di uno spazio teatrale nella Casa di Reclusione di Volterra e delle iniziative a sostegno del progetto, promosse dal Garante dei Diritti dei Detenuti della Regione Toscana e dalla Fondazione Michelucci. “La lunga esperienza della Compagnia nel carcere di Volterra, sviluppata a partire dal 1988, ha modificato geneticamente un carcere che in passato era noto per la sua durezza e il suo isolamento. Sono intervenuti Dario Danti – Assessore alle Culture Comune di Volterra, Franco Corleone, Garante dei Diritti dei Detenuti della Regione Toscana,Corrado Marcetti, Fondazione Michelucci Firenze, Ettore Barletta, dirigente Ufficio Tecnico del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, Armando Punzo, regista e direttore artistico Compagnia della Fortezza, e rappresentanti di Enti e Istituzioni.

Si è svolta, inoltre, dal 23 luglio al 1 agosto 2019, la Masterclass di alta specializzazione con la Compagnia della Fortezza, destinata ad operatori artistici, ovvero registi e/o artisti che intendono avviare un’attività artistico-teatrale in carcere o che sono già attivi in tali luoghi.

E’ stato anche possibile ripercorrere le ultime tappe del lavoro della Compagna della Fortezza grazie a Mancano giorni ai nostri occhi (Via Don Minzoni – Volterra), la mostra fotografica di Stefano Vaja. 

Anche i libri sono stati protagonisti in queste giornate con Via dalla pazza folla, il bookshop tematico allestito nella storica Libreria de l'Araldo in via Ricciarelli 30 Volterra. Un luogo sospeso in cui rifugiarsi, tra libri e oggetti vintage, per scomporre e ritrovare le drammaturgie degli spettacoli della Compagnia della Fortezza, approfondendo argomenti e tematiche tramite una selezione speciale di volumi e opere.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it