Indietro

"Terapia intensiva, ora tocca alla Regione"

Emergenza Coronavirus, il consigliere comunale Moschi: "Spetta a Rossi dire l'ultima parola. Noi per ora abbiamo raccolto 1800 firme"

VOLTERRA — Un altro intervento che spinge per la realizzazione di posti di terapia intensiva a Volterra. Paolo Moschi, consigliere comunale di opposizione, è intervenuto per sottolineare che "serve accelerare i tempi per l'attivazione della Terapia Intensiva presso il Polo Ospedaliero di Volterra, in una sinergia Auxilium Vitae e S.Maria Maddalena. Qualcosa adesso si è mosso e finalmente possiamo dire che tutta la zona si è effettivamente espressa a chiare lettere per dotare di rianimazione il nostro ospedale: dopo le comunicazioni ufficiali dei Sindaci Bacci di Pomarance e Ferrini di Castelnuovo è arrivata l'adesione di Cerri per Montecatini. Adesso la Valdicecina è unita e compatta e chiede a Regione e Ausl di fare presto per una soluzione che rimanga a tutela della salute e della vita nel nostro circondario". 

Moschi ha aggiunto: "Non abbiamo certamente i tempi per fare lunghi tavoli di discussione: una progettualità c'è, e fatta da medici competenti: questo lo sappiamo benissimo. Attendiamo che il Presidente Rossi si esprima sul Presidio Ospedaliero di Volterra, perché alla fine sarà lui a dire o meno l'ultima parola. Ringrazio Antonella Bassini, coordinatrice della Lista civica Upv, perché la raccolta firme pro terapia intensiva sta andando bene e sta portando risultati. Siamo a quasi 1.800 firme raccolte in una settimana, ed è chiaro che andremo avanti".

"Adesso l'auspicio è quello di riuscire, veramente, a fare squadra, e di ottenere un risultato che Volterra attende da tempo, proprio in un momento nel quale non possiamo permetterci il lusso di aspettare il peggio.Sulla Terapia Intensiva tutti i Sindaci dell'Alta Valdicecina e tutte le opposizioni sono unite: la palla passa adesso alla Regione Toscana" ha concluso Moschi.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it