Indietro

Ambulatori di via Roma, interviene Buselli

L'ex sindaco attacca il suo successore, Giacomo Santi. Motivo del contendere, ancora, i motivi dietro la mancata apertura del Punto Sanità

VOLTERRA — "Mi ero ripromesso di non intervenire - scrive l'ex sindaco, Marco Buselli -, ma l'arroganza di certe dichiarazioni del nuovo sindaco su Via Roma, che si aggiunge alle falsità, rispetto a cui nella sua replica il sindaco Santi non accenna minimamente a scusarsi o a chiarire, impone alcune doverose riflessioni.

Primo, il nuovo sindaco esce con dichiarazioni ufficiali a mezzo stampa, dicendo che su Via Roma "di scritto non c'è niente". Alla richiesta di accesso agli atti, fatta dai Consiglieri del movimento civico "Per Volterra", in un primo momento sembra infatti non esserci risposta. Da qui forse la risposta sventata del sindaco, incapace di trovare i documenti della propria Amministrazione. Il giorno della cerimonia della Liberazione di Volterra, ho dato personalmente qualche spunto utile per trovare la documentazione, ufficiale e regolarmente protocollata.

C'era già stato anche il sopralluogo ufficiale della delegazione ASL, con me e con l'assessore Baruffa, a seguito dell'offerta da parte del Comune e dell'accettazione ufficiale della proposta da parte del Direttore Generale dell'Azienda USL Nord-Ovest. I responsabili ASL dettero già in quella sede assicurazione che il progetto si sarebbe potuto realizzare in tempi brevi, a seguito di alcuni adeguamenti non sostanziali. L'ASL avrebbe suggerito alcune piccole modifiche da effettuare, cosa che poi ha regolarmente fatto e che a quanto pare, comporterà una minima variazione di bilancio da appena seimila euro.

Nel frattempo gli uffici ASL hanno analizzato anche la bozza di comodato gratuito, sempre impostata e realizzata durante l'Amministrazione uscente. L'atto finale sarà naturalmente la stipula del comodato fra le parti, ma far intendere che prima c'erano solo annunci e niente di scritto, è semplicemente patetico. Tutti sanno chi ha voluto e aperto il Punto Sanità in Via Roma, entrando pienamente in contrasto con la volontà dell'ASL. Su questo ingaggiammo infatti un braccio di ferro serrato con l'ASL, sostenuta dal Partito, in cui Santi militava e milita, che voleva accentrare tutto in area ospedaliera, attraverso l'istituzione della Casa della Salute.

Quel che è più vergognoso oltre le bugie se possibile, è quindi la chiara malafede su tutta la vicenda. Fidanzi, coordinatore dei medici di famiglia, ma all'epoca anche uno dei capi della coalizione "Volterra Futura", di cui Santi faceva parte, unilateralmente dismise il progetto di Via Roma. Solo nell'ultimo anno, si è riallacciato il dialogo tra ASL, medici e Comune di Volterra, su un punto che in realtà dovrebbe veder convergere tutti, perché si tratta di un servizio alla popolazione.

Queste sono solo alcune delle considerazioni utili a far capire alla popolazione come si arriva ad un risultato. Se, come ci auguriamo, finalmente presto Via Roma sarà aperta, è giusto dire le cose come stanno, senza cercare di intorbidare le acque o di parassitare il lavoro di altri, gettando fango e discredito sugli stessi. Grazie a Dio la gente ha gli occhi per vedere ed un proprio cervello, per trarre le conclusioni".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it