Indietro

"Geotermia, lavorare per gli investimenti"

Lo dice il sindaco di Pomarance Bacci:"Dopo le aperture del Ministero lavorare per assicurare gli investimenti in Val di Cecina"

POMARANCE — “Lasciamo il Ministero dello Sviluppo Economico con una rinnovata fiducia per le sorti della Geotermia”, questo il commento a caldo della Sindaca Ilaria Bacci al termine dell’incontro che si è tenuto a Roma nella giornata di ieri alla presenza del sottosegretario Crippa, dell’Assessore regionale Fratoni, dei Sindaci di Pomarance, Castelnuovo V.C., Monterotondo M.mo, Monteverdi M.mo, Piancastagnaio e del CDA di Cosvig.

“La geotermia – prosegue il primo cittadino di Pomarance - è confermata a tutti gli effetti quale energia rinnovabile ed il FER 2 ricomprenderà gli incentivi che non erano stati previsti nel FER 1.Conforta inoltre il fatto che il MISE non intenda imporre ad ogni costo la realizzazione di una tipologia di impianti predefinita bensì il raggiungimento dei risultati stabiliti dalla legge regionale in tema di emissione degli impianti geotermici”.

Si apre adesso la seconda fase delle trattative che porterà alla definizione del decreto finale entro l’anno. “Attraverso la Regione - afferma Ilaria Bacci - faremo arrivare al MISE le nostre istanze affinché siano date garanzie sull’adeguatezza economica delle risorse da inserire nel FER 2 e su un possibile impegno a superare il limite di 20 Megawatt per le centrali di nuova costruzione. Spingeremo inoltre sull’upgrade degli impianti esistenti in Valdicecina affinchè si garantiscano per il futuro nuovi e decisivi investimenti sul territorio. Sarà infine fondamentale, stante l’innovazione tecnologica richiesta, suggerire un allungamento dei tempi di prova dei risultati acquisiti dai nuovi impianti anche al fine di valutare compiutamente la loro efficienza e capacità di sostenere gli investimenti”.

In questo complesso quadro sarà fondamentale capire le reali intenzioni di Enel che in veste di principale stakeholder ha partecipato al tavolo di consultazione indetto dal MISE per la definizione della bozza di decreto.

“Già lunedì - conclude Ilaria Bacci - in occasione dell’incontro con Enel sul tema degli appalti, avremo probabilmente modo di affrontare le questioni sugli investimenti futuri di Enel in Valdicecina.”

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it