Indietro

Lago di Scandri, pericolo rientrato

Vigili del fuoco e tecnici di enti e associazioni si sono adoperati per due giorni per svuotare il lago e capire cosa avesse provocato il cedimento

MONTECATINI VDC — Dopo due giorni di allarme per il cedimento di un argine al lago di Scandri, che lunedì ha imposto per precauzione l'interdizione al traffico sulla Sr68, il pericolo è rientrato. Nessun rischio smottamento a valle, dunque, tanto che i tecnici hanno abbandonato l'area.

Terminata l’emergenza, il sindaco Sandro Cerri e l'amministrazione comunale hanno tenuto a "ringraziare vivamente tutte le persone che sono intervenute ed hanno operato, ognuno per il proprio ruolo, al fine di risolvere la criticità: i tecnici ed il personale operativo dell’Unione Montana di Pomarance, i vigili del fuoco di Saline di Volterra e di Pisa, i carabinieri di Ponteginori e di Volterra, il personale della Polizia Idraulica del Genio Civile, i volontari della Croce Rossa di Montecatini, i dipendenti del Comune di Montecatini e la polizia provinciale di Pisa".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it