Indietro

Incatenati per l'ospedale, secondo giorno

Secondo giorno di protesta di fronte alla sede del Consiglio Regionale per l'ex sindaco di Volterra Buselli e i rappresentanti di quattro associazioni

FIRENZE — Quattro rappresentanti di altrettante associazioni volterrane - Sos Volterra, Difendiamo l'Ospedale, Mamme Alta Val di Cecina, Volterra Infanzia -, fra i quali anche l'ex sindaco Marco Buselli, hanno manifestato anora oggi a Firenze, incatenandosi di fronte alla sede del Consiglio Regionale.

Si è trattato del secondo e ultimo giorno di questa protesta, iniziata ieri per chiedere che l'ospedale Santa Maria Maddalena di Volterra sia dotato di posti letto di terapia intensiva.

Buselli e gli altri incatenati hanno ricevuto, fra ieri ed oggi, varie testimonianze di solidarietà da parte di politici impegnati nella campagna elettorale per le regionali. Fra questi Matteo Bagnoli, candidato al consiglio per Fdi, e Irene Galetti, candidata governatrice per il M5s (nella foto sotto).

A parlare con i manifestanti si è fermato anche Eugenio Giani, presidente del consiglio regionale e candidato governatore per il centrosinistra, che ha ascoltato le ragioni di Alberto Chiodi, presidente di Sos Volterra.

Di seguito le considerazioni di Sos Volterra al termine di questa due giorni di protesta.

"Difficile sintetizzare e cercare di dare un'immagine chiave della due giorni che ha visto ben quattro associazioni di Volterra e del territorio, essere rappresentate a Firenze, di fronte al Consiglio Regionale, in catene per chiedere attenzione per l'Ospedale volterrano. Forse è proprio l'attenzione, che volontariamente o involontariamente, siamo riusciti a catalizzare sul tema, ad essere stato l'aspetto più significativo. I punti, come è noto, riguardano la necessità di modificare una delibera regionale, per dotare Volterra di posti letto di terapia intensiva, l'indispensabilità della reperibilità pediatrica di notte e di un posto di osservazione breve, luoghi di cura dignitosi per i pazienti oncologici.

Ben tre candidati a Presidente e alcuni Consiglieri, ci hanno ascoltato o hanno preso il volantino dell'iniziativa.

Giani, candidato a Presidente per la maggioranza, si è soffermato a parlare con noi. Ora servono però scelte concrete. Attenzione e sostegno ci è stato dato da forze politiche che ricoprono l'intero arco costituzionale. Irene Galletti e Andrea Quartini, 5Stelle, hanno confermato il loro sostegno, come pure è arrivato da Matteo Bagnoli, di Fratelli d'Italia, passando dai comunisti, il plauso all'iniziativa. Abbiamo protocollato due nuove lettere alla Regione, pertanto non ci arrenderemo e continueremo, con forza e determinazione, a richiedere ciò che spetta al nostro territorio".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it