Indietro

Tradizione, innovazione e coesione

Sono le tre parole d'ordine della lista Bene Comune che presenta come candidata sindaco Roberta Vichi: "Non con l’improvvisazione si fanno le cose"

CASTELNUOVO VALDICECINA — "Valorizzare la tradizione, creare innovazione, ritrovare la coesione" con questo slogan la lista Bene Comune ha iniziato un comunicato in cui spiega la propria visione, in attesa delle urne, domenica 26 maggio.

"Improvvisazione. Non con l’improvvisazione si fanno le cose, non con decisioni avventate, senza un progetto, senza valutare l’efficacia dei propri intenti e senza prevedere e monitorare i risultati che si desidera ottenere. Per esempio, non si improvvisano nell’ultimo mese prima delle elezioni i lavori in corso per aggiustare le strade, la pulizia e la potatura selvaggia degli alberi (che nessuno poi capisce a cosa serva…)". 

"Anche il posizionamento di colonne per la ricarica di veicoli elettrici, giunto all’improvviso nell’ultimo mese pre-elettorale, ha il sapore di gesto fulmineo, impensato. Dove è il progetto di questa opera? A chi è destinato il servizio? Quante persone ne usufruiranno? La localizzazione dei dispositivi su che basi è stata scelta? Spesso si rischia di avere buoni intenti ma generare solo disagio aggiuntivo…". 

"Continuità per continuare cosa? Il termine continuità, associato alla politica e alle scienze sociali, fa venire in mente varie cose. Prima di tutto: attenzione ai cambiamenti repentini, non si sa mai in cosa ci si può imbattere, le novità possono essere pericolose. Il senso forse più appropriato riguarda l’idea che sia necessario continuare negli sforzi lenti ed efficaci, per portare a termine opere di lungo respiro; continuare insomma i percorsi iniziati negli ultimi anni. Sinceramente, proprio questo è uno degli argomenti più oscuri: quali sarebbero i progetti di lungo termine che l’attuale amministrazione avrebbe iniziato e che vorrebbe poter concludere? Di che cosa, esattamente, si sta parlando? Per quali scopi si richiede la “continuità”?".

"Altrimenti si rischia di dare alla parola il significato che è necessario continuare con la stessa persona, senza sapere bene il perché... Forse qualcuno pensa che sia bene che un sindaco duri per più tempo possibile? Dieci anni sono pochi e meglio quindici? Sarebbe bello aver chiaro ed evidente almeno un progetto (almeno uno…) iniziato dall’amministrazione Ferrini nel corso dei precedenti dieci anni, e che si vorrebbe poter concludere per il bene della cittadinanza. A questo proposito, si fa notare in modo assordante il silenzio sul programma che la lista uscente (e speriamo non entrante) vorrebbe proporre alla popolazione. A parte l’astio nei confronti di eventuali migranti che si trovassero a passare per questi luoghi, e gli appunti su quanto proposto da Bene Comune, che cosa esattamente vorrebbe fare la lista Ferrini? Forse a noi sfuggono gli importanti progetti iniziati dai precedenti amministratori, e quali sarebbero le nuove proposte? In quali ambiti si vorrebbero concentrare in futuro gli amministratori uscenti? Siamo in cocente e curiosa attesa di poter leggere il programma della lista Ferrini".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it