Indietro

"Ferrini? Spese pazze, altro che parsimonia"

La lista Bene Comune che candida a sindaco Roberta Vichi ha elencato quelle che secondo loro sono criticità dell'amministrazione in scadenza

CASTELNUOVO VALDICECINA — "Ferrini: spese pazze, altro che parsimonia" comincia così un lungo intervento della lista Bene Comune.

La lista ha poi citato un testo scritto da Ferrini nel 2009:  "Chiedo il tuo voto in nome di un principio democratico: L’ALTERNANZA, un cambiamento reale e non di facciata è indispensabile per il RILANCIO dei nostri paesi che dopo anni di immobilismo vivono una crisi e un degrado mai registrati finora". 

"Queste sono le parole con le quali il Sindaco dieci anni fa invitava la cittadinanza al voto. E’ davvero singolare come oggi la lista Bene Comune si trovi perfettamente d'accordo con lui, soprattutto in merito all’alternanza (15 anni senza cambiare faccia sono un incubo), all'immobilismo e al degrado aumentato esponenzialmente rispetto a 10 anni fa! Eppure di soldi ne ha avuti tanti a disposizione il nostro Comune.... si stima 40 Milioni dal 2009 ad oggi.
Con Ferrini non eravamo d’accordo allora e non lo siamo adesso su argomenti cruciali rispetto ai quali lui ha preso delle madornali cantonate:  Il Sindaco parlava di enti inutili che dissipavano risorse (si ricorderà che voleva uscire da Cosvig), mentre oggi è arcinoto come quell'ente sia utilissimo e indispensabile per il territorio geotermico, grazie ai finanziamenti che distribuisce per la realizzazione di progetti". 

"Che dire dei punti programmatici che Ferrini proponeva allora? 
- Sostenere le aziende locali
- Creare almeno 100 nuovi posti di lavoro con nuovi insediamenti produttivi
- Investire nel turismo al fine di avere almeno 400 presenze giornaliere in più,
-Contributo badante per gli anziani
-Ammodernamento della viabilità...
Cosa è stato realizzato? Dove sono state spese le ingenti risorse di cui il comune ha potuto disporre?
Su almeno due cifre, spese in modo assai curioso, la Minoranza ha presentato Interrogazioni alla Giunta:
- le Serre: 70.000 euro corrisposti a un privato affittuario come rimborso del capitale investito (si trattava di serre fatiscenti!) e adesso stanziati altri 40.000 euro per la loro demolizione ....
- indennizzo di 20.000 euro a un privato cittadino bypassando il parere dell’Ufficio Tecnico, che aveva previsto una cifra sensibilmente INFERIORE per danni ricevuti a causa del cedimento del manto stradale". 

"Ma non è tutto! Vi sono spese di gran lunga superiori: Il progetto di illumina nazione artistica Lodolux vero e proprio scandalo per il quale sono stati corrisposti agli artisti Lodola e Bartalini oltre 350.000 euro.
In cambio di cosa? Qual è stato il ritorno economico? Quale sviluppo economico ha portato? Cosa è stato costruito intorno a questo progetto? Chi ha beneficiato di questa illuminazione presentata in pompa magna dal Sindaco Ferrini in persona??? Certamente non i cittadini di questo Comune....
Per il progetto di riqualificazione di Piazza Matteotti, realizzato nel 2016 dal solito architetto Bartalini, sono stati spesi 48.000 euro, ebbene il costoso progetto è stato accantonato!!! Della riprogettazio ne di Piazza Matteotti si dovrà occupare adesso il Geometra Serragoni. Ancora soldi buttati al vento!". 

"E quanto è stato speso per il rifacimento del "Piazzone"? Oltre 700.000 euro Sorvoliamo poi sul risultato....Ci sarà da rintervenire come minimo sull'aiuola dei bambini che presenza criticità dal punto di vista della sicurezza.
Come può oggi il Sindaco affermare che non si potevano spendere 300.000 euro per l'isola ecologica quando si è preferito sperperare i soldi come appena descritto?". 

"Eppure un accantonamento regolare per mettere l'isola ecologica a norma era stato disposto fin dalla precedente Amministrazione Battaglini. Dove sono stati spesi quei soldi? Dove sono i 400 turisti giornalieri? E i 100 posti di lavoro?
3 anni fa abbiamo iniziato un gemellaggio con Les Vans, iniziativa di pregio gestita al peggio, senza un comitato gemellaggio che se ne occupi, con informazioni lacunose o assenti e un coinvolgimento parziale se non esiguo della cittadinanza. E' tempo di cambiare".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it