Indietro

Ricordando Valdo Gazzina, "il Nanni"

L’associazione Arteinbottega, tramite il suo presidente Renato Casini, ricorda il maestro alabastraio di Volterra scomparso prematuramente

VOLTERRA — L'Associazione Arteinbottega – ricorda con commozione il suo presidente Renato Casini - partecipa al profondo dolore che affligge la famiglia di Valdo Gazzina, per la sua immatura e improvvisa scomparsa, conosciuto meglio come il Nanni.

Ci lascia un amico, un socio, uno dei più importanti Maestri Alabastrai di Volterra, la sua operosità, le sue competenze, il suo modo di trattare l'alabastro che comprendeva l'esplorazione di tutta la cultura di questo lavoro, ha fatto di Nanni un riferimento importante per tutto il settore e, un esempio per tutti, di serietà, di uomo integerrimo, di persona di grande qualità umana e, alabastraio nel vero senso della parola, come si intende a Volterra, libero, indipendente e sempre pronto a dare una mano a tutti.

Per Volterra, per tutto il settore dell'alabastro è una grande perdita, un maestro che sarà difficile trovare il suo discepolo, purtroppo non ha avuto il tempo per trasmettere ad altri la cultura del suo lavoro, era un ornatista di tutto rispetto, amava la precisione, doveva raggiungere sempre il meglio che lui vedeva e non poneva mai ne limiti ne confini.

Nanni è stato uno dei maggiori artefici della realizzazione della Torre Pendente in alabastro, ho sempre presente la sua immagine sopra una grande lente d'ingrandimento che usava per modellare i minuziosi bassorilievi, dove le sue mani callose, pregne di tecniche di lavoro, modellavano e davano vitalità ad un intreccio di modanature millimetriche. Ricordo anche, in occasione della esposizione della Torre in alabastro negli Stati Uniti, andammo con Nanni e altri artigiani, all'aeroporto di San Francisco, il poliziotto che raccoglieva le impronte digitali non sapeva come interpretare il fatto che Nanni non aveva le impronte marcate in tutte le dita, il suo lavoro le aveva consumate, dopo una attenta spiegazione, fatta da tutti noi, il poliziotto comprese la situazione e trovò il sistema di prendere altre impronte più precise e fece passare Nanni dall'altra parte.
Ciao Nanni, gli amici di Arteinbottega sono tutti presenti a salutarti e portarti come esempio di persona corretta e Maestro Alabastraio che tanto ha dato alla cultura di questo lavoro e, a tutto l'artigianato artistico. Vogliamo ricordare "Il Nanni" così come lui era, usava molto spesso bubbolare, espressione genuina degli alabastrai, ed era il suo modo di partecipare attivamente alle discussioni, per mostrare la propria partecipazione emotiva e, tutto il suo altruismo.
Per Arteinbottega è stato un esempio e un riferimento costante e indispensabile.

Arteinbottega ringrazia la famiglia che ha concesso, ai nostri artigiani, il grande onore di realizzare e, di far contenere le ceneri di Nanni in un vaso di alabastro.

Da sempre Nanni ha fatto dell'alabastro motivo di vita e di cultura del proprio lavoro.
Un abbraccio da parte di tutti noi alla moglie, ai figli e a tutta la famiglia.
Grazie Nanni per quello che ci hai insegnato.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it