Indietro

L'ordinanza che limita l'uso di acqua potabile

Un provvedimento necessario a causa delle poche piogge delle ultime settimane. Multe fino a 500 euro per i trasgressori

VOLTERRA — Divieto assoluto su tutto il territorio comunale di usare l’acqua potabile proveniente dagli acquedotti urbani e rurali per scopi diversi da quelli igienico-domestici. E’ quanto dispone l’ordinanza del sindaco di Volterra Marco Buselli per fronteggiare la scarsità di precipitazioni delle ultime settimane.

"E’ proibito fare uso dell’acqua potabile per il riempimento di piscine o innaffiamento di parchi, giardini e orti – si legge nell’ordinanza - Sono esclusi dal presente provvedimento parchi e giardini pubblici; per i quali però l’Ufficio Tecnico Comunale è obbligato a limitare al minimo, l’utilizzo di acqua potabile, riducendo le annaffiature all’indispensabile e utilizzare, per tale scopo, l’approvvigionamento idrico proveniente da fonti alternative non provenienti dal civico acquedotto".

L'ordinanza invita i cittadini a limitare il consumo di acqua potabile al minimo indispensabile e a non lasciare aperte, al termine dell’uso, le fontanelle pubbliche al fine di evitare inutili sprechi. In caso di mancato rispetto delle disposizioni dell’ordinanza, sono previste sanzioni da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it